Cooperativa Paid˛s: un sogno divenuto realtÓ

La cooperativa Sociale Paidòs a r. l. nasce l'11 maggio del 2000 quando nove persone si ritrovano da un notaio per suggellare un'idea che già da un pò frullava loro nella mente: costituire una cooperativa sociale per contribuire a rafforzare e a sviluppare l'accoglienza dei minori che la Congregazione dei Giuseppini del Murialdo da tredici anni (1991 nascita della prima casa famiglia) ormai gestisce a Lucera (Foggia). I vari Walter, Letizia, Lucia M., Marco, Stefania, Sandro, p.Luigi, Lucia B., Assunta e successivamente p.Paolo ed Angela P., sì proprio loro, "quelli" delle Case Famiglia e del Centro Diurno, hanno così dato vita ad una cooperativa con il preciso scopo di continuare a braccetto con l'Opera San Giuseppe quelle attività che per anni sono state le uniche realtà di accoglienza, di questa tipologia, per minori sul territorio di Lucera.
Sin dalla scelta del nome tutti i soci hanno voluto far percepire l'assoluta propensione a progettare interventi solo ed esclusivamente per ragazzi. Infatti, "paidòs" è una parola che deriva dal greco e significa "del fanciullo". Per cui è una "cooperativa del fanciullo" ed è al suo completo servizio. Si è scelta la strada cooperativa perchè oggi più che mai è richiesta una maggiore relazionalità con le istituzioni, una gestione ottimale delle risorse umane, una conoscenza delle normative, dei regolamenti, e una capacità di progettare e innovare le attività, tutti aspetti che all'interno di una società come lo è la cooperativa sociale possono essere ben controllati e seguiti. L'imprenditoria sociale non può essere però equiparata alle normali forme private di esercizio di attività economica. Essa, al pari della Pubblica Amministrazione, ha come finalità "l'interesse generale della comunità" alla crescita personale e sociale dei cittadini. La cooperativa Paidòs è iscritta regolarmente all'albo regionale delle cooperative sociali della Regione Puglia come tipologia A cioè con la possibilità di gestire servizi socio-educativi, a differenza della tipologia B che può gestire inserimenti lavorativi per persone svantaggiate.
E' trascorso un anno e qualche mese dalla firma della convenzione tra la Cooperativa e i Giuseppini di Lucera, per una collaborazione più solida, più efficace e più rispondente alle attuali necessità che ogni giorno pressano le nostre "strutture"; da questo accordo si evince pure l'improcrastinabile impegno che ci si è assunti di portare avanti le varie attività tenendo sempre ben presenti i principi cristiani e murialdini in special modo, tutto ciò comprovato dalla presenza nella stessa di p. Luigi prima e di p. Paolo ora, quali abili garanti e collaboratori. L'accordo raggiunto rappresenta una decisione di carattere rilevante perchè la Cooperativa Paidòs ha l'onore e l'onere di essere la prima a sperimentare questo tipo di gestione "allargata" delle strutture di accoglienza all'interno della Provincia Romana della Congregazione dei Giuseppini del Murialdo.
Ad oggi la Cooperativa Paidòs gestisce:

1 Centro Educativo Socio Culturale Diurno con 22 minori accolti(12m - 10f);

1 Casa Famiglia Murialdo Femminile con 3 minori accolti;

1 Nucleo Residenziale per Adolescenti con 2 minori accolti.


Si intuisce quali aspettative si siano create pertanto attorno al nostro gruppo, il che non ha fatto altro che caricarci ulteriormente per andare avanti senza guardare indietro e convintissimi che la strada intrapresa sia la migliore possibile e percorribile per tutti. Tutti i soci, p. Paolo e gli altri operatori che hanno sempre sostenuto le strutture di accoglienza si sono mostrati convintissimi della bontà della scelta fatta e la sosterranno sempre anche negli eventuali momenti di difficoltà che potrebbero verificarsi cammin facendo.
La Cooperativa Paidòs già da tre anni si è attivata nell'elaborare e realizzare il progetto "I mentori: Nuovi professionisti contro la dispersione scolastica" in collaborazione e sotto l'egida dei Servizi Sociali del Comune di Lucera che hanno supportato adeguatamente questa idea. Il progetto ci vede partecipi all'interno delle scuole elementari quali figure adulte che fungono da riferimento per alcuni ragazzi che vivono situazioni di disagio o di particolare difficoltà sia in ambito scolastico che extrascolastico cercando di assurgere al ruolo di adulto a cui dar fiducia e facente parte di una sorta di famiglia allargata. I soci "Paidòs" sono anche impegnati in percorsi di formazione continua sia dal punto di vista psico-pedagogico (anche in questo caso è stato firmato un accordo con l'associazione A.S.P.A.I. di Lucera) che spirituale e di confronto tra le realtà di accoglienza Giuseppina sparse sul territorio nazionale, la Cooperativa Paidòs è regolarmente iscritta al C.N.A.M. (Coordinamento Nazionale Accoglienza Murialdo).
Tutti i servizi che la Cooperativa si impegnerà a portare avanti saranno fondati su due capisaldi dai quali non si prescinderà mai: la specificità dell'intervento rivolto ai minori come maggior indice di professionalità e di qualità e la relazione di tipo familiare in un'accoglienza "vera", carattere genetico che i giuseppini ci hanno saputo ben trasmettere e che non smetteranno mai di trasmetterci. Tutto questo è la Cooperativa Paidòs che legherà sempre il suo nome e la sua strada all'Opera San Giuseppe di Lucera, come normale propaggine della stessa, che si sviluppa e che cercherà di proporre sempre "a braccetto" con i giuseppini interventi nuovi e stimolerà la sensibilità di quanti (volontari, obiettori, ecc...) vogliono sostenere le nostre idee e la nostra "accoglienza".
Importante per questa Cooperativa sarà il sostegno di quanti fino ad oggi hanno sempre aiutato le strutture di accoglienza in tutte le loro sfaccettature perchè rappresentano un capitale di inestimabile valore. Va tributato un grazie sincero ad essi per l'instancabile dedizione e a quanti vogliono unirsi al nostro sogno di offrire un'accoglienza basata sulla centralità della persona e sul valore terapeutico sulla quotidianità. La Cooperativa Paidòs è risultata vincitrice del premio "Lucerino dell'anno 2003" per il sociale a testimonianza dell'impegno profuso e dei buoni risultati conseguiti.

Marco Di Sabato 2005



 

<<torna indietro